giochiamo con la terra

maggio 28, 2008

No, non è un tentativo di introduzione all’agricoltura.

No, è il titolo della proposta per un laboratorio di ceramica per le scuole. Si tratta di un progetto in cui bambini di tre anni oppure ragazzi di sedici ( di solito in sedi e momenti diversi ) possono cimentarsi e dare l’opportunità alla loro fantasia di sbizzarrirsi con un materiale per loro probabilmente insolito ma molto stimolante.
E questo materiale è appunto la terra, che in questo caso chiamiamo “creta” ma che è esattamente terra, che plasmata, seccata e poi cotta a temperature che arrivano sino a quasi mille gradi si trasforma.
In questi giorni sto concludendo un percorso di trenta ore in una scuola per l’infanzia dove si son cimentati alla grande bambini di un’età compresa tra i due anni e mezzo e i cinque; e credo che in assoluto sia stata la sfida e allo stesso tempo la soddisfazione più grande di questi ultimi mesi…
E sto anche iniziando un altro percorso con dei ragazzi di un istituto tecnico… ma di questo vi parlerò un’altra volta.

Annunci

Nuovo corso di ceramica.

maggio 22, 2008

Lo so.
Se questo blog fosse mio figlio sarei praticamente una mamma snaturata, ma il fatto è che questa è stata una delle settimane più intense di questo 2008 che, anche se non ci avete fatto caso, sta chiudendo il suo quinto mese.
Volevo solo fare un saluto e poi vado a dormire. Domattina ho la mia prima lezione a Isili, con un gruppetto di trenta adolescenti che abitando troppo lontano dal mare trascorrerà con me il pomeriggio a parlare e a fare ceramica.
Spero solo di non annoiarli troppo…

In una piccola città dell’Isola, che è anche la più grande. trovate un piccolo laboratorio di ceramica. All’interno forme e colori parlano di storie di terra, acqua, fuoco ma sopratutto di mani: le nostre mani e quelle dei nostri ospiti che incontrando e condividendo la nostra esperienza si raccontano.
Coi nostri corsi conoscerete un nuovo linguaggio e nuove parole e i vostri pensieri saranno espressi dai piccoli oggetti di ceramica nati dalle vostre mani.

habemus e-shop!

Dopo lunga gestazione, numeri verdi PosteItaliane e tanto altro che vi risparmio, ho messo su qualcosa su Etsy, il nuovo portale e-commerce americano per l’artigianato.

Giusto alcuni ciondoli e collane, per cominciare.

Un sabato pomeriggio a sparare catzate discutere dei massimi sistemi con la solita Lucia e il mio shop ora è on-line.

Spargete la voce!

mi meraviglio di me…

maggio 7, 2008

E’ stata una giornata ricca di emozioni.
Si, non provavo un orgoglio simile dal giorno che mi son legata le scarpe per la prima volta…
No, non ho scoperto di essere incinta, e non mi hanno fatta neppure ministro della pubblica istruzione.
Ho passato tutta la giornata a fare “cose” che per quarantanni ho sostenuto di non essere in grado di fare.
Ovviamente con la supervisione di Lucia, ma ho passato la giornata a fare fotografie e a inserirle su questo blog che in un modo o nell’altro comincia a prender forma…
lo so che è una cosa che il resto del mondo fa con una facilità estrema,
ma che c’entro io col resto del mondo e le loro velleità informatiche?
io volevo solo lavorare la terra… in un modo forse sbagliato… ma sempre di terra si tratta…

blog e coccole

maggio 3, 2008

Lo so.
non è così che si tiene un blog.
dovrei seguirlo di più… coccolarlo di più… stargli più vicina…
ma non è facile.
é come sforzarsi di stare vicino a qualcuno, raccontargli di te e di cosa ti succede intorno.
ma ho un brutto carattere e se non ho qualcosa di bello da raccontare scappo anche da chi mi vuole bene.
però la radio sta improvvisamente trasmettendo Andrea di Fabriziodeandrè…
che sia un segno?