Situazioni speciali.

gennaio 25, 2010

IO: Ciao Meriviglie…

LORO: Ciao… sei arrivata…
ti ho vista dalla finestra…
hai portato il grembiule?
e il celeste?
ti sei ricordata di portare gli occhiali?
ti sei ricordata di portare le canzoni che c’erano quando eri piccola ?
sei andata dal tuo maestro che gli avevi dato i nostri disegni?
Tristi (Cristi) ti sei messa il rossetto… sei bellissima…
Oggi dobbiamo lavorare o colorare?
Mi aiuti a chiudere il primo bottone? gli altri ci riesco perchè sono grande…
lo sai Tristi che io faccio ceramica da quando ero piccolo e adesso ho più di cinque anni e sono un artista…
Mi leghi la scarpa?
Hai portato le spugnette magiche?

A questo punto sollevo una mano che tiene un libro che loro non conoscono….

e  per una frazione di secondo, questo gesto mi permette di prendere in mano la situazione…  silenzio ….

IO: ciao di nuovo Meraviglie!
prima di rispondere a tutte le vostre domande vorrei sapere se conoscete la mucca Moka…

….ancora qualche frazione di secondo di silenzio…

LORO: no…

IO: vi ricordate di Allumè? e della nuvola Olga? vi ricordate cosa abbiamo fatto con quelle storie?

LORO: abbiamo fatto i disegni di ceramica…
e Nicola aveva fatto un cavallo…
e ho regalato la nuvola a mio zio…
tu mi avevi rotto il pesce che ho fatto io…
non l’ho fatto apposta,  non era colpa mia…
si è mosso il tavolo…
e ti ricordi che eravamo andati dai pompieri e io avevo paura su quella scala che saliva più in alto delle case e del mondo?
lo sai che Sud non può chiamarsi Sud perchè è femmina perchè ha le uova piene di pesci in pancia e allora si chiama Stella perchè quando devono nascere i bambini la mamma diventa mammifera?…
ma allora oggi lavoriamo e poi cuoci tutto nel forno magico e tua sorella aveva fatto una tazza per il latte e saliva e poi aveva fatto una magia e anche se era molle era dura dopo come i nostri lavoretti?

IO: Si.

Si cosa non lo so, ma i fatto è che a quel punto ognuno di noi aveva il grembiule, dell’argilla in mano, una spugnetta magica e un’ora e mezza di tempo per far muovere  “la situazione” che adesso era nelle mani di tutti.

Buonlavoromeraviglie…

Si,
lo so,
questa faccia stupita l’avete già vista…
e no.
non ha incontrato la Befana o un Remagio o vittoriofeltri.
no.
è che ha cliccato su questo link e ha visto il  primo regalo che ho ricevuto con largo anticipo in queste feste e devo dire la verità:
è il più bello in assoluto… storie di amicizia e ceramica.

Grazie Nadia http://www.nadiacomegna.it/.

Graziedicuore.

Il presepe secondo Stefania.

dicembre 20, 2009

… considerando che la foto è mia, non rende minimamente, e poi era appena uscito dal forno… era ancora caldo… e lo so che la base non è degna di ospitare pezzi così importanti,  ma volevo dire che nonostante il freddo boia o forse proprio grazie al freddo boia Gesùbambino si sta organizzando anche da queste parti e come potete vedere con dei guardiani attentissimi…

Il presepe secondo Francesca.

dicembre 11, 2009

… a dimostrazione del fatto che nonostante giusi ferreri e qualcun altro,  da queste parti il cielo e sempre più blù…

grazie  di cuore meraviglie.

Si chiama Virgilio

dicembre 5, 2009

e a Lui spetta il compito di controllare le nostre pecorelle.
Si, lo so, ha l’aria di non averne nessuna voglia, ma è solo perchè è pensieroso.
Anzi no è pensante.
Sta cercando di fare ordine, sta cercando di capire.
E magari ci riesce.
Lui in questo momento vorrebbe essere a Roma.
Voleva andare al No B. Day (chiedo scusa per la B maiuscola)
Avrebbe voluto prendere quella nave…
raggiungere quelli che sono arrivati con quei 700 pullman,
con tutti qui treni, a piedi o se necessario in groppa a un asino
e invece in questo momento sta raggiungendo quei 960° che lo faranno diventare più brillante di un presidente del consiglio.
Dopodichè riprenderà il suo lavoro di sguardi e occhiate al nostro gregge.
Fai da bravo Virgilio, e se riesci a  capire come si fa a riordinare i pensieri mi racconti tutto appena apro il forno.
Incrociamo le dita e ci vediamo martedì.

Massimo rispetto…

novembre 25, 2009

Lo so,
vi ricorda qualcuno,

qualcuno che conoscete bene,
ma ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale.
E poi questo è un asino di tutto rispetto… quest’asino avrà il compito di riscaldare una mangiatoia importante in una capanna importante di una vetrina importante!
per cui massimo rispetto a Lui e un pò meno a colui che vi ricorda…

( dimenticavo: la foto è di Lucia http://www.coolpicts.org/)

casette trascurate

novembre 10, 2009

village copy

le mie casette si sentono tristi….
sostengono che da quando la pastorizia è entrata nella mia vita non le ho più considerate…

Ippica o Pastorizia?

maggio 25, 2009

dsc3154_mbeCi sono momenti nella vita in cui ti chiedi se non sia veramente il caso di darsi all’ippica, ma siccome la cosa sarebbe un pò dispendiosa e ho smesso di sognare troppo in grande, ho deciso che va benissimo anche la pastorizia….
Le pecore ovviamente sono di Ste mentre la foto è ovviamente di  Lucia (
http://www.coolpicts.org/), ma siccome non si può sempre vivere alle spalle degli altri, appena m’avanzerà un pò di tempo mi concentrerò sulla creazione di un cane  o di un servo pastore o per lo meno sulla pulizia dell’ovile…

Gesti poetici.

maggio 11, 2009

Conosco un uomo che una volta volendo fare un regalo veramente  importante a una donna difficile da incantare ha strappato le maniche della sua camicia preferita e gliele ha regalate.
E’ vero poi ha sposato una col tacco dodici,  firmata da capo a piedi e non penseresti mai che sia lo stesso uomo, ma questo non toglie valore al  suo gesto…

Poi conosco una donna che credo abbia l’età che avrebbe mia madre, che ha scritto una poesia per il marito che sta con lei da più di quarantanni ma la guarda come se avesse cominciato a corteggiarla avantieri; questa poesia  io l’ho trascritta su delle mattonelle verdi che rivestiranno una aiuola dove verrà piantato un ulivo che vivrà oltre loro facendo si che il loro amore sia quasi eterno…

Poi qualche giorno fa ho visto un nonno che aspettando il suo turno per comprare il gelato ai tre nipotini ha sistemato un papavero nell’occhiello della sua camicia con aria soddisfattissima…

E poi conosco Enrico che dopo un periodo di depressione ( parole sue ) perché aveva problemi col  padre e non aveva una ragazza, è arrivato tutto soddisfatto in laboratorio e alla mia domanda “ti trovo bene, ti sei innamorato?” ha risposto “si, e anche fidanzato. Si chiama Sara e abita nelle Marche!”.
E fin qui niente di strano se non fosse che si sono conosciuti in chat.
E anche sin qui niente di strano se non fosse che Enrico ha 11 anni…e sottolineo 11


…credo che qualcuno si stia perdendo qualcosa…


colonna sonora:  “La lega dell’amore”  Elio e le storie tese

rassicurazioni

marzo 31, 2009

Volevo rassicurare Indro che sto bene davvero, e deve smetterla di sognare il contrario…
è solo che sono un po stanca e detesto l’inizio della primavera…
ma vorrei vedere voi al mio posto con la responsabilità sulle vostre spalle della consegna entro pasqua di due villaggi turistici di siffatta grandezza…

s63006571

s63006551