Sogni pesanti.

febbraio 21, 2009

Ci sono validi motivi per cui dovrei evitare di dirvelo, ma 1156160431517la_sella_del_diavolonelle poche ore di sonno di stanotte ho sognato le primarie del Pd.
No, non facevano Soru segretario. anche perché, era un sogno, ma anche i miei sogni checchè se ne dica hanno un limite…
no.
Facevano segretario del Pd la binetti… e ieri notte non ho neppure mangiato peperoni…
Ora, considerando il fatto che martedì scorso non sono andata a dare l’altro esame per validi motivi che vorrei evitare di ricordare, mi chiedevo se il responsabile dei sogni degli altri non ha di meglio da fare che occuparsi di me anche quando dormo…  o forse è solo che non trovando più sogni da rovinare da sveglia sta cominciando a rovinarmi anche gli altri…
ma ho vinto io.
perché sono andata a dare l’esame e ho scritto per due ore di fila.
Si, è vero qualcuno sosteneva che io sono bravissima a parlare per ore senza dire niente, per cui non so come sia andata, ma la cosa importante è che la binetti è uscita dalla mia mente.
al che per completare la terapia ho camminato  da Marina Piccola alla fine del Poetto di Cagliari con un’unica pausa per un caffè che avevo in sospeso all’Iguana.
Per la cronaca: il Poetto è sempre bellissimo.
nonostante l’impegno con cui abbiano cercato di farlo fuori, Lui è sempre bellissimo e coadiuvante in qualsiasi terapia…


Colonna Sonora: Il suono del mare.

La tazza per Giulia.

luglio 27, 2008

Chiedo scusa.
Avrei dovuto aggiornare prima queste pagine…
ho ricevuto migliaia di messaggi dal fans-club che non vedendo più mie notizie, ma avendo letto il mio post precedente, pensava che questa volta Liga mi avesse convinta a scappare con lui…
non ho potuto.
dovevo consegnare la tazza per Giulia…
dovevo finire di sistemare il diario di bordo per il tirocinio…
si, è vero, ho passato un altro esame alluniversità ma devo preparare didattica generale…
ho il corso di inglese…
e poi c’è unaltra cosa de mi ha fatto desistere dalla tentazione: lui sperava che prima o poi io mi trasferissi a Correggio…
e chiedo scusa di nuovo, ma Correggio è troppo distante dal mare…. non potevo farcela.
Per cui ho dovuto dire a Liga che era finita.

Immagino adesso si svegli tutte le mattine vomitando l’anima… che perderà cinque chili in quindici giorni… che morirà dalla voglia di chiamarmi ma non lo farà… che avrà la sensazione di incontrarmi in mille luoghi e scapperà a gambe levate ogni volta …
E ad un certo punto si convincerà che nella scala delle cose importanti della vita, lui per me rientrava dopo i campionati mondiali indoor di mangiatori di uova all’ostrica…

Ps: il fans club che mandava i messaggi era ovviamente il suo.

Ne vale la pena.

giugno 25, 2008

Avete presente quei piccoli gesti che all’improvviso vi fanno sentire bene e vi fanno sentire importanti e vi fanno sentire che ne vale la pena?
No, non mi riferisco al fatto che ieri ho passato un altro esame all’università (che però alla mia età sono soddisfazioni…) e non è neppure ricomparso Nakamura. Magari…
Mi riferisco al commento di Gianni e Luisa sul mio post “da 2 a 19”. Grazie di cuore.

Come “chi è Nakamura” ?
è vero, nel 2004 non avevo un blog, non sapevo neppure cosa fosse. Però adesso sarebbe troppo lunga da spiegare e per certe cose ci va il tempo che ci va….

consiglio

aprile 3, 2008

Domani mattina vado in facoltà. devo registrare un esame. e già che ci sono mi seguo anche una lezione.
Volevo sottolineare che si può fare.
Si può decidere di riprendere gli studi a quarantanni.
E cosa ancor più sorprendente potrebbe capitare che la cosa vi piaccia e che diventi un ottimo modo per occupare il tempo in qualcosa di piacevole.
E poi così avanza meno tempo per lagnarci e piangerci addosso riguardo a tutto quello che non ci piace in questo mondo ma che dio o chi per lui ci fulmini se muoviamo un dito per cambiarlo…