…fran…

ottobre 14, 2009

quadri2“A me m’ha sempre colpito questa faccenda dei quadri. Stanno su per anni, poi senza che accada nulla, ma nulla dico, fran, giù, cadono. Stanno lì attaccati al chiodo, nessuno gli fa niente, ma loro a un certo punto, fran, cadono giù, come sassi. Nel silenzio più assoluto, con tutto immobile intorno, non una mosca che vola, e loro, fran. Non c’è una ragione. Perché proprio in quell’istante? Non si sa. Fran. Cos’è che succede a un chiodo per farlo decidere che non ne può più? C’ha un’anima, anche lui, poveretto? Prende delle decisioni? Ne ha discusso a lungo col quadro, erano incerti sul da farsi, ne parlavano tutte le sere, da anni, poi hanno deciso una data, un’ora, un minuto, un istante, è quello, fran. […] È una di quelle cose che è meglio che non ci pensi, se no ci esci matto. Quando cade un quadro. Quando ti svegli un mattino, e non la ami più. Quando apri il giornale e leggi che è scoppiata la guerra. Quando vedi un treno e pensi io devo andarmene da qui. Quando ti guardi allo specchio e ti accorgi che sei vecchio….”
(Alessandro Baricco, NOVECENTO, Feltrinelli)

C’è stato un periodo della mia vita in cui ho amato moltissimo Baricco.
Poi l’amore è finito.
Perché a volte gli amori finiscono.
Altre no… e non so cosa sia peggio…
E in quel periodo, (è durato un’estate, ma un’estate sarda…) il mio amore era talmente grande che mi alzavo all’alba per andar al mare e leggere almeno un’ora prima che il sole si facesse valere. sul mio scoglio preferito. parole bellissime, strazianti, dolorose, appassionate, perfette…
E poi l’amore è finito.
Riconosco ancora la bellezza, lo strazio,il dolore, la passione e la perfezione di quelle parole ma l’amore è finito.
E tra tutte quelle parole, quelle sopra riportate costituiscono una costante della mia vita e di quella di un sacco di persone che mi stanno vicine:
fran… licenziato;
fran… ti sto lasciando;
fran… è morta;
fran…
Una notizia improvvisa, che spesso non lo è affatto, ma finché quel chiodo non cede… fran… ci illudiamo che quel quadro resterà appeso a quella parete per sempre…

Annunci

2 Responses to “…fran…”

  1. strya Says:

    ho sempre ammirato chi è capace di descrivere in maniera così chiara sentimenti,emozioni,stati d’animo comuni e complessi come quelli che si vivono ogni giorno.
    dopo aver letto il tiuo post mi sono sentita avvolgere da una spessa coperta di gelo.
    vorrei poteri abbracciare forte per sciogliere questo gelo.
    un bacio.

  2. ariuceramiche Says:

    però devi abbracciare anche baricco… la metafora è sua… però baci… a dita incrociate…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: