11 giugno 1984.

giugno 11, 2009

enricoBerlinguer era una persona profondamente impegnata e onesta, e aveva il dono di suscitare una viva simpatia in chi veniva a diretto contatto con lui, anche se non completamente d’accordo con tutte le sue idee. Raramente un politico era capace di ispirare tanta stima e poteva dare la sensazione che ogni sua azione fosse indirizzata al bene del paese.

Sono parole di  Rita Levi Montalcini da l’Unità del 12 giugno 1984.

Io me lo ricordo quel giorno.
Quell’uomo con quell’aria da uomo  “ricco” che parlava a Padova…
ricordo quel numero dell’Unità che titolava solo “E’ morto”.
e ricordo che pensai ” e adesso?”
ovviamente senza cognizione di causa, allo stesso modo in cui lo pensi quando muore qualcuno a cui vuoi molto bene e su cui fai grande affidamento…  qualcuno che pensi sia fondamentale… qualcuno che non avrebbe assolutmente niente da spartire con quello che è la politica oggi o forse è solo che oggi la politica non ha niente da spartire con dei veri uomni….

e adesso?
e adesso vorrei stendere un velo pietoso che a paragone la tenda di Villa Pamphili è poco più che un fazzoletto di batista…



Annunci