Incroci del destino

aprile 1, 2009

mapdata forse l’arteriosclerosi comincia a farsi sentire, perchè questa mattina, in laboratorio, mi sono ritrovata di fronte qualcuno che sorridendo ha chiesto: mi riconosci?
e ho pensato: si che ti conosco…  ma non riuscivo a capire chi fosse…
E ora mi chiedo: come è possibile non riconoscere qualcuno che ha trascorso con te una splendida settimana a Parigi con un sacco di bella gente e che poi per diversi incroci del destino perdi di vista?
qualcuno che poi un giorno casualmente si imbatte nel tuo blog e dopo un pò di commenti a vari post quasi timidamente ti dice chi è ti fa riaffiorare quella settimana a Parigi e il periodo successivo?
E’ possibile.
perchè allora non avevamo quarantanni in due.
e perchè gli incroci del destino a volte incasinano la memoria al punto che un giorno ti ritrovi di fronte quella persona e pensi che sia “qualcuno”.
la incasinano, ma fortunatamente non buttano via niente di ciò che di buono hanno incontrato.
e se a distanza di ventitre anni c’e la possibilità che quel “qualcuno” un giorno ti chieda “mi riconosci?”, vuol dire che questo mondo è più colorato di come appaia.
Grazie davvero.

Annunci

4 Responses to “Incroci del destino”

  1. Roberto Says:

    Grazie a te, anzi a voi, per la gradevole mezz’ora che mi avete fatto trascorrere, e scusate se non ho fatto altro che parlare :D, di solito non sono esageratamente loquace, ma ieri ero un fiume in piena :P, vi ho lasciato poco spazio (che maleducato!!), e il bello è che ancora ne avrei avuto da dire 😀 …. magari, se mi sopporterete, le lasciamo ad una prossima volta e magari starò zitto per più di 1 minuto per stare ad ascoltare le vostre storie 🙂
    Buona giornata.
    Silv ….. ehm Bobo 😀

    P.S.
    La prossima volta lascio Titi a casa, almeno Stefania non mi confonde 😀

  2. ariuceramiche Says:

    non so perchè mia sorella continui ad associarti a Silvestro, ma non preoccuparti… è da quando ha iniziato a parlare che per Lei io sono Titi, infatti per un attimo non capivo la fine del tuo commento…
    alla prossima e non lavorare troppo…

  3. Roberto Says:

    Ah già, è vero che tu sei (anche) titi67 😀

    Buon lavoro anche a te 😉

    P.S.
    Onestamente ti ricordavo con qualche ricciolo in più (non fare battute sulla mia folta chioma 😀 ), ma tutto quello che c’è sotto è rimasto tale e quale 🙂

  4. kabilla Says:

    di che cavolo ti stai facendo? dicono che girano degli allucinogeni terrificanti, che ti fanno tipo morbo di alzheimer (comecazzosiscrive?). sono troppo curiosa di sapere chi fosse l’incontro, anche se io non mi ricordo nessuno del tuo periodo parigino a parte i soliti ignoti del nostro giro e non può essere. ma almeno valeva la pena. 5 soldi te li sei fatti? ho avuto un flash. uno di sangavino vestito a maschera. basta. fine della memoria.
    sono troppo esauritaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: